10 consigli su Come creare un sito web professionale


Per stare al passo con i tempi ed evitare di essere sopraffatti dalla spietata concorrenza è indispensabile essere presenti sul web con un sito web professionale e responsive, e quindi ottimizzato anche per i dispositivi mobili.

Non essere presenti sul web o essere presenti ma in modo sconclusionato, disordinato e illeggibile è una grave, gravissima mancanza e non dai di certo una buonissima impressione sui tuoi clienti e futuri acquirenti.

Il sito web non è altro che il luogo in cui gli utenti vengono a visitarti per conoscerti, realizzalo quindi con cura.

Come creare un sito web professionale?

Ecco cosa devi fare per cominciare.

 

1. Acquistare un hosting, un dominio, e installare il cms

L’ Hosting è lo spazio di un server dentro cui noi costruiamo il nostro sito e che dobbiamo giustamente acquistare per poter essere online.

Un server non è altro che un computer che ospita tutto il contenuto del tuo sito (immagini, video, articoli, widget, mappe, codici ecc). Sono molte le aziende che permettono di “Affittare” uno spazio sul proprio server e, come per uno spazio fisico, sarà necessario pagare un piccolo canone mensile o annuale.

Ogni server ha un suo indirizzo IP (Protocollo Internet), un codice identificativo che permette ai dispositivi di trovarti. Bisognerà scegliere un nome, o meglio un dominio, che mascheri questo codice.

 

Il dominio non è altro che la radice ovvero l’intestazione del tuo sito, ciò che l’utente digita per trovarti.

In questo caso: 

andreinarusso.com 

Esso puo’ essere paragonato ad un’insegna pubblicitaria che permette ai clienti “fisici” di trovarti con facilità.

Per la scelta del nome di dominio tieni presente che:

• Il dominio deve spiegare – in sintesi – di cosa tratta il sito.

Utile sarebbe usare delle keyword, parole chiavi, che vengano digitate dagli utenti e che rimandano al tipo di attività, al fine di ottenere maggior posizionamento.

• Semplice, breve e facile da scrivere e ricordare.

 

ESTENSIONI, le parti finali dopo il punto, di seguito trovi le più diffuse:

  • .com :  In genere l’estensione .com suggerisce la presenza di un sito web commerciale. Pertanto è particolarmente consigliato a società ditte o aziende che si affacciano su mercati nazionali e internazionali.
  • .it :   Il dominio di tipo .it è consigliato a privati e ad aziende europee che vogliono marcare l’identità italiana o il collegamento con l’Italia.
  • .net:  In genere il dominio di tipo .net (network) è consigliato a privati o aziende quando il .com non è più disponibile.
  • .org: impiegato dalle organizzazioni e/o associazioni.

 

Il cms, acronimo italianizzato di “sistema di gestione dei contenuti” rappresenta la piattaforma che si impiega per la realizzazione del sito web.

Il cms più conosciuto è WordPress una volta scaricato dovrai poi caricarlo sul tuo hosting. WordPress fornisce numerosi template già progettati che ti permettono di iniziare. Quando realizzerai il tuo sito web usa un layout responsive, chiaro ed efficace. Sebbene tu sia tentato a realizzare un sito web dai colori vivaci tieni presente che gli utenti sono abituati a navigare sul web con pagine dallo sfondo chiaro con testo a contrasto. Fai in modo che i tuoi visitatori non rimangano delusi, confusi e affaticati dalla navigazione.

In alternativa potresti anche scrivere il sito tramite i codici di programmazione. La programmazione richiede molte ore di lavoro e una perfetta conoscenza di linguaggi come: HTML, PHP, CSS e JavaScript.

 

2. Acquistare un certificato HTTPS tramite il tuo provider 

Il protocollo HTTPS e il certificato SSL sono importanti misure di sicurezza per il tuo sito, in particolare per i siti web E-COMMERCE. Difatti questi permettono di criptare informazioni e dati sensibili che potrebbero essere intercettati da hacker.
L’acquisto è facoltativo, ma consigliato per evitare di essere penalizzati dai motori di ricerca.

 

3. Assicurarti che il tuo sito web sia RESPONSIVE

Oggi, circa il 70% degli utenti naviga con uno smartphone. Assicurati che il tuo sito sia ottimizzato per i dispositivi mobili. Il design che sceglierai deve essere versatile su qualsiasi dispositivo che sia in grado di navigare sul web.

 

4. Rivolgiti ad un SEO affinchè il tuo sito sia Seo oriented

Affinchè il tuo sito sia ottimizzato e visibile su Google, è necessario rispettare alcune regole SEO.

Per cominciare potresti per esempio seguire i consigli che YOAST SEO puo’ suggerirti. Ho trovato una guida molto semplice che potresti seguire qui.

Crea contenuti di qualità, chiari e con immagini curate. Assicurati che il TAG ALT delle immagini sia compilato con parole chiavi che identificano il tuo brand e che le immagini non superano i 70/80 kb.

Queste sono solamente le basi per la realizzazione di un sito web seo oriented, consiglio di avvalersi sempre di un professionista che studierà la soluzione più ideale per le tue esigenze e per la tua attività. Tra le mie collaborazioni posso segnalare GIGA COMMUNICATION  che si occuperà di ottimizzare il tuo sito web sulle piattaforme di ricerca.

 

5. Creare un’identità visiva chiarafunzionale e facilmente riconoscibile.

Ricorda che il sito è un plus valore che dai alla tua azienda, alla tua attività e ai tuoi clienti pertanto deve essere chiaro, funzionale e di facile lettura. Prova a immedesimarti in un utente per comprendere come potresti organizzare il tuo sito web professionale. Assicurati che tutte le informazioni che l’utente ricerca oltre ad essere pertinenti siano anche semplici da trovare.

Per coinvolgere il tuo target oggi, punta sulle emozioni, sulla vendita di un’esperienza e non del solo prodotto. Studia una strategia di marketing e la comunicazione prima di andare online.

Dai un’occhiata al portfolio per farti un’idea su alcuni dei siti che ho realizzato.

 

6. Progettare un logo aziendale

Il logo è l’elemento più importante della Comunicazione visiva.

E’ il tuo biglietto da visita ed è con quello che ti renderai appetibile agli occhi dei tuoi consumatori.

Il logo deve esprimere forza, carattere, personalità, valori ma soprattutto chiarezza.

Dai un’occhiata al logofolio per farti un’idea.

 

7. Puntare sulla qualità e non sulla quantità.

Inserisci i contenuti: testi, immagini, video con link ipertestuali, mappe con indicazioni stradali per raggiungere la tua attività, contact form, collegamenti ai social network, etc.

 

8. Promuovere il sito sul web tramite i social, sponsorizzate web e newsletter.

 

9. Rispettare la conformità GDPR

Ovvero la normativa entrata in vigore alcuni mesi fa e che obbliga tutti i possessori dei siti web a rispettare alcune clausole in materia di trattamento dei dati sensibili.

Leggi di più qui.

 

10. Non hai una seconda occasione per fare una buona prima impressione. Rivolgiti sempre ad un professionista

Se lo desideri, possiamo realizzare un sito web professionale insieme, scrivimi. Sarà mia cura venire incontro alle tue esigenze e offrirti la mia migliore offerta.

 

 


ILLUMINA IL MONDO

More Posts

Lascia un commento