CALORIE BRANDS – Buoni propositi per il 2019


Se tra i buoni propositi per il 2019 c’è anche quello di mettersi in forma per l’estate, non puoi assolutamente perdere: CALORIE BRANDS

Calorie Brands è il nome che due giovani designer, Alessia Mordini e Rodrigo Domìnguez, hanno attribuito al loro progetto provocatorio e irriverente.

Il duo ha difatti rielaborato il naming di alcuni tra i più diffusi “cibi-spazzatura” sostituendoli con il corrispettivo calorico. L’idea, nata come riflessione sociale, è stata sviluppata durante un periodo di stage che i designer hanno svolto in un’agenzia pubblicitaria di Londran per la  Miami School di Madrid,.

Alessia Mordini: «abbiamo voluto entrambi affrontare un problema comune e diffuso, che è quello dell’alimentazione. Di solito sulle etichette le calorie sono riportate in piccolo, nel retro della confezione, all’interno di una tabella che riporta altre informazioni. Abbiamo pensato che qualsiasi brand potesse trarne beneficio comunicando per prima cosa le calorie. Inoltre l’immagine dei prodotti non ne risente, visto che viene mantenuto l’aspetto grafico».

Una scelta un po’ azzardata come strategia di mercato, non vi pare? sfido chiunque a ingurgitare questi snack con questa annotazione singolare e a caratteri CUBITALI visibilissima sugli scaffali!

Nonostante tutto però, non rinuncerei mai a:

coca cola calorieheineken aperitivo pub dieta kinder bueno caloriemcdonalds patatine fritte calorieoreo caloriepringles original caloriepestodibasilico-min_optimizedvodka calorie aperitivo dietetico-min

 

per scoprire se nella blacklist compare anche il tuo snack preferito dai uno sguardo al loro profilo Instagram @caloriebrands !

 

Sitografia:

Calorie al posto del nome del prodotto: il simpatico progetto di due giovani per aiutare il consumatore

 


ILLUMINA IL MONDO

POST che potrebbero ILLUMINARTI